Come eliminare la muffa

Le muffe sono un tipo di fungo pluricellulare, si riproducono tramite le spore che si depositano sulle superfici della casa e si moltiplicano quando trovano le condizioni ideali, come un tasso di umidità superiore al 55%; inizieranno così a comparire dei piccoli puntini, trasformandosi in seguito in vere e proprie macchie scure.

Di seguito troverai informazioni su quali possono essere le soluzioni per eliminare la muffa in casa.

Troppo spesso in passato si pensava di poter risolvere il problema della muffa rivestendo il muro con qualche centimetro di polistirene. Purtroppo il risultato che si ottiene è soltanto “estetico”! L’isolante rallenta la fuoriuscita di calore verso l’esterno ma nello stesso tempo sposta pericolosamente il punto di rugiada verso l’interno della muratura. La condensa che si formerà dietro l’isolante rischierà di rovinare gli intonaci e emanerà cattivo odore!

Nella foto si può vedere come la muffa si sia creata ugualmente sotto i pannelli di polistirene.

Il nostro consiglio per eliminare la muffa in casa è sempre quello di rivolgersi a tecnici preparati che potranno consigliare la soluzione gusta per il Vostro problema!

Isolamento termico per insufflaggio delle pareti e del sottotetto

In un’abitazione con un determinato tasso di umidità e con le pareti esterne più fredde, il vapore acqueo trova le condizioni ideali per condensare a contatto con le superfici con una temperatura più bassa di quella di rugiada, con la conseguente formazione di muffe (in particolare sulle superfici porose). Questo avviene soprattutto nei muri perimetrali, negli angoli del pavimento, vicino al soffitto e in corrispondenza dei serramenti.
Se gli ambienti abitativi, oppure quelli dei locali dove vengono custoditi materiali di diversa natura, sono contaminati da muffe, occorre innanzitutto agire in tempi molto rapidi. Il primo motivo è perché il loro sviluppo tende ad essere progressivo, cioè tale da occupare spazi via via più estesi sempre più rapidamente. Il secondo invece è per limitare e ridurre al massimo i tempi di esposizione all’azione tossica delle spore sulle persone.

L’isolamento delle pareti, dei solaio o sottotetti tramite insuflaggio è la soluzione più rapida, economica e risolutiva. Infatti grazie all’insufflaggio di fibra di cellulosa all’interno dell’intercapedine, nei solai e nei sottotetti, si potrà alzare la temperatura delle superfici in contatto con l’esterno, portandole a superare quella di rugiada. Di conseguenza l’umidità all’interno dell’abitazione rimarrà in sospensione nell’aria, invece che depositarsi sulle pareti, e con il normale arieggiamento uscirà in quantità maggiori rispetto a prima. Il valore ideale di UR da mantenere costantemente all’interno dell’edificio, secondo la normativa italiana è del 50% con oscillazioni possibili del 10% in più o in meno.

Quindi con un intervento veloce, economico e poco invasivo si potranno salvaguardare i vostri muri!

 

Altre soluzione:

Pitture anti muffa

Le pitture anti muffa sono prodotti specifici per la prevenzione delle muffe, vengono utilizzate anche su pareti con muffe già formate, ma in quetsi casi non agiscono per risolvere il problema ma per eliminare esteticamente le macchie nere, proprie della manifestazione della muffa sulle pareti.

Il cappotto interno VMC

Il cappotto interno in cartongesso o polistirene non funzionano come soluzioni anti muffa, nascono il problema esteticamente ma non eliminano la muffa dai muri, anzi spesso questi materiali aumentano l’umidità e peggiorano così la formazione di muffa.

 

Le domande frequenti:

QUALI SONO LE CAUSE DELLA MUFFA SUI MURI?

Le muffe si formano principalmente in ambienti umidi, che per loro rappresentano le condizioni ideali per riprodursi ed espandersi.

Vi mostriamo alcuni esempi di attività che compiamo quotidianamente che possono portare ad un’elevata concentrazione di vapore acqueo nell’aria:

  • asciugare i panni in casa

  • non far arieggiare le stanze

  • non utilizzare la cappa mentre si cucina

La conseguenza di questi comportamenti sbagliati è la moltiplicazione delle spore, perché il tasso di umidità all’interno dell’abitazione può superare il 55%, condizione ideale per la riproduzione; inizieranno così a comparire dei piccoli puntini neri, che si trasformeranno in seguito in vere e proprie macchie scure.

COME POSSO ELIMINARE LA MUFFA DAI MURI DEFINITIVAMENTE?

Eliminare definitivamente la muffa dalle pareti di casa vostra è possibile, e la soluzione è veloce ed economica! Coibentando le intercapedini, i solai e i sottotetti con la fibra di cellulosa si potrà alzare la temperatura delle superfici in contatto con l’esterno. In questo modo l’umidità all’interno dell’abitazione rimarrà in sospensione nell’aria, invece che depositarsi sulle pareti, e con il normale arieggiamento uscirà in quantità maggiori rispetto a prima: sappiamo infatti che è importantissimo vivere in un ambiente con il giusto grado di umidità.

ESISTONO DEI RIMEDI DEFINITIVI PER LA MUFFA SUI MURI?

Sì, esistono rimedi definitivi per eliminare la muffa! Spesso ci si imbatte in metodi fai-da-te per combattere queste fastidiose macchioline scure sui muri, che puntualmente ritornano dopo qualche mese dal trattamento. Non per questo bisogna perdere la speranza!

Il vapore acqueo trova le condizioni ideali per condensare sulle superfici che hanno una temperatura bassa: isolando termicamente le pareti, si potrà alzare la loro temperatura e l’umidità resterà in sospensione nell’aria invece che depositarsi su di esse. Sarà sufficiente un solo intervento di insufflaggio delle intercapedini per vincere definitivamente la lotta contro le muffe!

Val alla pagina Domande Frequenti per avere risposte alle tue curiosità!

 

Altri articoli:

Come si crea la muffa in casa ->

Consigli utili contro la muffa ->

Il benessere senza muffa ->

Possiamo aiutarvi?

Contatta Mb Energia e avrai un preventivo ed un sopralluogo completamente gratuito!

Calcolo risparmio isolamento muri

Calcola risparmio isolamento tetto

Sopralluoghi e preventivi completamente gratuiti!